Come fare il latte di mandorla in casa

Ci sono cose che sono mille volte più semplici di quanto si possa pensare tra cui fare il latte di mandorla in casa.
Non che io lo faccia tutti i giorni e nemmeno tutte le settimane ma ci sono dei periodi in cui mi viene voglia e torno a farlo piuttosto di frequente, d’altronde è così semplice: basta avere gli ingredienti e qualche attrezzo giusto in casa.

L’ideale è avere un buon frullatore e con buono intendo potente e resistente, il mio è un Magimix ha il boccale in vetro e una potenza di 1200 w, uno dei migliori acquisti che potessi fare!
Ma la buona notizia è che per il latte di mandorla (che attenzione può essere anche di altri semi, tipo di anacardi, di nocciole, di semi di girasole….) va benissimo anche un normale minipimer a immersione, di quelli che sicuramente tutti avete in casa.

Più difficile invece che abbiate una Nut Milky Bag che però trovate su Amazon  o Ebay.
Non avete che l’imbarazzo della scelta: van benissimo quelle in cotone organico e in garza, un po’ meno bene quelle sintetiche. Anche in questo caso la buona notizia è che potete sopperire alla mancanza di una Milky Bag con una calza di Nylon (possibilmente non colorata) o con un colino in stoffa se l’avete.
La Bag serve infatti solo per “mungere” il latte strizzandolo e separando il liquido dalla polpa delle mandorle, quindi qualunque colino od attrezzo che vi permetta di fare questa operazione andrà benissimo!

Per fare il latte di mandorla in casa non dovrete fare altro che mettere in ammollo 6/8 ore prima le mandorle in una brocca (meglio se di vetro o di ceramica che io sono nemica della plastica).
Io di solito le metto in ammollo la sera e le lascio tutta la notte, ma va bene anche la mattina per il pomeriggio.

 

Perchè mettere le mandorle (o qualunque altro seme si desidera utilizzare) in ammollo??
Proprio perchè le mandorle sono semi contengono degli antinutrienti (l’acido fitico) per noi poco digeribile ma che hanno la proprietà di impedire che germoglino senza le giuste condizioni di umidità e clima.
Ammollando i semi non solo quindi li si rende più digeribili ma si innesca anche il meccanismo di germogliazione che attiva la produzione di una serie di sostanze (vitamine, minerali…) che rendono ancora migliore la loro qualità nutrizionale.
Questa naturalmente è una delle tante utili informazioni che ho imparato nel corso dei workshop di cucina naturale che vi porto a casa e che vi consiglio vivamente di prendere in considerazione!
Non tutti i semi hanno gli stessi tempi di germogliazione naturalmente, alcuni avranno bisogno di più tempo altri di meno.

Una volta ammollate le mandorle si butta via l’acqua d’ammollo, le si risciacqua e si mettono nel frullatore con dell’altra acqua (in proporzione 1:4 quindi per 250 gr di mandorle si mette 1 lt di acqua, un po’ meno in caso si voglia un latte più denso e cremoso).
Il latte di mandorla fatto in casa è buonissimo anche così senza l’aggiunta di nulla in più che acqua e mandorle, ma io vi consiglio un pizzico di sale, davvero poco che lo rende ancora più buono.
Altrimenti a seconda dei vostri gusti potete renderlo un po’ più dolce aggiungendo anche solo un dattero o della vaniglia in polvere o della cannella.
Una volta frullate per bene o nel frullatore o con il minpimer si passa alla fase di mungitura o di strizzaggio che è una fase molto divertente: vedrete il liquido bianco colarvi tra le mani proprio come se fosse latte e nel frattempo la polpa delle mandorle rimane separata e pronta ad essere utilizzata in altre ricette, proprio come fosse una farina di mandorle!

Bene, lo so che a dirlo sembra più complicato di quel che è quindi vi allego un breve video.
Se lo provate e avete voglia postatelo su instagram e taggatemi: @dani_at_home (mi seguite anche li vero???)

 

Ingredienti

  • 250 gr mandorle
  • 1 lt acqua
  • 1 pizzico di sale
  • vaniglia, cannella, 1 dattero facoltativi

Procedimento

Metti in ammollo le mandorle in acqua per qualche ora (6/8 ore).
Butta via l’acqua d’ammollo e metti le mandorle in un frullatore con un litro di acqua e aggiungi un pizzico di sale.
Rovescia il tutto in un colino a maglie strettissime o in una brocca con una Nut Milky Bag.
Strizza la polpa delle mandorle e lascia uscire il latte direttamente nella brocca.

Stampa la ricetta

Articoli simili